L’espressione latina “forma mentis” significa “forma della mente”: abbiamo scelto questo nome per il nostro centro di fisioterapia in quanto suggerisce che ogni persona ha un proprio stile di pensiero da cui derivano l’immagine di sé e del mondo circostante, influenzando il comportamento e il modo di relazionarsi con gli altri.

 

Obiettivi del Centro: prevenzione e recupero

 

Essere in forma, recuperare la forma, è l’aspirazione di molte persone che desiderano sentirsi “adeguate”, non solo fisicamente, alle situazioni di ogni giorno.

Il giusto intervento diventa quindi determinante per riuscire ad eliminare, compensare o superare il disagio e le sofferenze e, quindi, recuperare una personalità armonica in cui corpo (soma) e mente (psiche) si influenzano in modo positivo ed equilibrato.

zhang 

(trattato attribuito a Zhang San Feng)

 

Anche al più piccolo movimento

l’intero corpo deve essere leggero ed agile,

e muoversi come unità,

collegata in tutte le sue parti.

 

E’ necessario stimolare il Soffio Vitale,

concentrare lo Spirito,

e fare in modo che il movimento non presenti

interruzioni, angoli acuti,discontinuità.

 

La radice è nei piedi,

Lo sviluppo è nelle gambe, il comando è nella vita,

la manifestazione è nelle dita.

Dai piedi alle gambe fino alla cintura

è necessaria totale unita,

un solo soffio, il Soffio dell’Uno.

E’allora che, sia avanzando che retrocedendo, 

saprete cogliere il momento giusto, e conquistare una posizione vantaggiosa.

In caso contrario il corpo è slegato,

difetto che dipende dalle gambe e dalla vita.

 

Questo principio va applicato in ogni contesto.

 

Il movimento è sempre diretto dall’interno, dall’intenzione,

mai dall’esterno, dalla forza muscolare.

 

Ciò che è alto

Non può essere separato da ciò che è basso,

né la destra si può muovere indipendentemente dalla sinistra,

né il davanti dal dietro.

Se l’intenzione è di muoversi verso l’alto,

rivolgete il pensiero al basso.

Proprio come quando si intende cogliere una pianta,

se vi aggiungete l’intenzione di torcere 

è certo che radice stessa si romperà, e sarà rapidamente estratta da terra.

E’ necessario distinguere chiaramente il Vuoto da Pieno.

 

Il corpo deve essere collegato,

articolazione per articolazione,

senza la minima discontinuità.

Pagina 1 di 4