zhang 

(trattato attribuito a Zhang San Feng)

 

Anche al più piccolo movimento

l’intero corpo deve essere leggero ed agile,

e muoversi come unità,

collegata in tutte le sue parti.

 

E’ necessario stimolare il Soffio Vitale,

concentrare lo Spirito,

e fare in modo che il movimento non presenti

interruzioni, angoli acuti,discontinuità.

 

La radice è nei piedi,

Lo sviluppo è nelle gambe, il comando è nella vita,

la manifestazione è nelle dita.

Dai piedi alle gambe fino alla cintura

è necessaria totale unita,

un solo soffio, il Soffio dell’Uno.

E’allora che, sia avanzando che retrocedendo, 

saprete cogliere il momento giusto, e conquistare una posizione vantaggiosa.

In caso contrario il corpo è slegato,

difetto che dipende dalle gambe e dalla vita.

 

Questo principio va applicato in ogni contesto.

 

Il movimento è sempre diretto dall’interno, dall’intenzione,

mai dall’esterno, dalla forza muscolare.

 

Ciò che è alto

Non può essere separato da ciò che è basso,

né la destra si può muovere indipendentemente dalla sinistra,

né il davanti dal dietro.

Se l’intenzione è di muoversi verso l’alto,

rivolgete il pensiero al basso.

Proprio come quando si intende cogliere una pianta,

se vi aggiungete l’intenzione di torcere 

è certo che radice stessa si romperà, e sarà rapidamente estratta da terra.

E’ necessario distinguere chiaramente il Vuoto da Pieno.

 

Il corpo deve essere collegato,

articolazione per articolazione,

senza la minima discontinuità.

Ogni locale è attrezzato con la necessaria strumentazione o dotazione atta a svolgere nel modo più efficace ed efficiente possibile la terapia:

- apparecchiature elettroniche per la diagnostica

- apparecchiature elettroniche per la terapia

- attrezzi meccanici per la ginnastica

- attrezzi ginnici (tappeti, bastoni, palloni, elastici etc.)

- materiale di medicazione d’emergenza

 

La strumentazione attualmente presente si compone di:

 

n.      descrizione

1       ultrasuono a 2 testine; 1-3 mhz

1       laser (4 diodi X 27W)

1       magnetoterapia

3       elettroterapia, ciascuna erogante Tens, elettrostimolazioni, correnti diadinamiche, correnti galvaniche, ionoforesi

1       elettroterapia erogante correnti galvaniche e ionoforesi

1       Tecarterapia

1       Onde d’urto

1       Laser Alta Frequenza (Opton)

1       radarterapia ad emissione continua e pulsata

 

Per ogni apparecchiatura è presente e accessibile la documentazione d’uso e manutenzione.

Il programma di manutenzione delle macchine strumentali in dotazione è conforme alle norme generali “CEI I 62-5 e particolari” che prevede annualmente la messa in funzionamento dell’apparecchio e, ogni due anni, la misura delle correnti di dispersione.

 

Periodicamente vengono posti in atto dalla direzione i necessari adeguamenti, in relazione alle variabili di:

- tipologia di prestazione richiesta

- innovazione tecnologica

- aggiornamento professionale

- aumento delle prestazioni richieste. 

 

Pagina 3 di 4